Allenamento a casa: i piccoli attrezzi che fanno la grande differenza!


Il corpo umano è una macchina fantastica che spesso però non conosciamo così bene da poterla utilizzare al meglio.

Quando la postura e la capacità di ascoltarsi mancano, attivando tutto ciò che occorre per compiere gesti motori corretti, si può incorrere in infortuni utilizzando macchine o attrezzi inconsapevolmente.


Il corpo ha già un suo peso allenante, ma utilizzando bande elastici, manubri, soft ball, ring, sliders, si riescono ad eseguire movimenti efficaci per allenare braccia, spalle, dorso, gambe ed addominali.



La contrazione auxotonica

L’allenamento con gli elastici ha una particolarità importantissima a differenza del carico di “ghisa”: attiva una contrazione muscolare concentrica chiamata auxotonica.

Il prefisso “auxo” significa “accrescimento”.


La contrazione auxotonica è una contrazione concentrica, in cui la tensione muscolare cresce progressivamente man mano che il muscolo si accorcia.

Ciò avviene quando la resistenza esterna tende ad aumentare durante la contrazione, all’aumentare della resistenza, il muscolo dovrà quindi esprimere un proporzionale aumento della tensione e questo avviene in “tenuta” durante tutto il movimento.


Mentre con carico ci sono dei punti “vuoti” nel gesto, alla partenza e al ritorno, che causano un possibile sovraccarico nelle articolazioni, con le bande elastiche questo non accade ed è il motivo per cui portano grandi risultati sia alla forza che alla tonicità muscolare.


Pochi e semplici attrezzi per un allenamento da casa che dona risultati straordinari!


Sei pront* ad allenarti?

Ti aspetto!





48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti